Fagiolini tipo dolico (cornette e metro)
Questi fagiolini sono per veri intenditori: per gustarli bisogna cuocerli con cura, non basta "al vapore e via". Sono il bacello del fagiolo dolico (quello dall'occhio, si potrebbero infatti cogliere anche come fagiolo, ma hanno una misura talmente piccola, che a sgranarli....), sviluppano una pianta lussureggiante, dai bei fiori viola a farfalla, sono l'incubo di chi li raccoglie perchè hanno il baccello mimetico, tanto somiglia al fusto che lo produce. Cotti in tegame ricordano nel sapore vagamente i funghi, sono davvero buoni. Analoghe caratteristiche delle cornette, i fagiolini metro o "spaghi" in Veneto, hanno una marcia in più; quando li raccogli ti soddisfano proprio, sono belli lunghi che a prenderli è davvero un gusto. Oltre ai verdi, ne coltiviamo una varietà color vinaccia, molto bella e saporita: purtroppo come gli altri fagiolini viola in cottura perdono il colore, ma questi diventano comunque di un interessante color seppia e si prestano a fantasiose ricette e giochi di finzione culinaria ( io mi diverto a presentarli come se fossero spaghettoni, abbinati a uova e guanciale).
galleria